PDF Stampa E-mail

6 novembre 2007

Festa della bandiera

Come da consolidata tradizione, il Lions Club Rimini Riccione Host ha celebrato la ricorrenza dedicata alle Forze Armate Italiane, che nel 2007 ha coinciso con il 210° anniversario della nascita del tricolore, con un incontro tenutosi lo scorso 6 novembre.

In questa occasione, svoltasi in interclub con gli amici del Panathlon Club di Rimini, si è voluto rendere omaggio anche a coloro che affiancano al tradizionale impegno la passione sportiva e che provano l’orgoglio di vedere innalzare il Tricolore per un proprio risultato agonistico: il Capitano Paolo Dembech, comandante del IV Reparto S.M. Ufficio Addestramento sezione Attività Sportiva dell’ Arma dei Carabinieri, è intervenuto sul tema “Il Tricolore e l’emozione della vittoria”.

Nel corso del suo intervento il Capitano, medaglia d’argento al valor civile, ha evidenziato come il vertice della struttura sportiva dell’Arma si impegni a promuovere ’immagine dell’istituzione anche grazie agli eccellenti risultati ottenuti dai propri atleti.

Fondato nel 1964, il gruppo sportivo dell’Arma ha guadagnato 27 ori, 23 argenti e 26 bronzi olimpici, ai quali si aggiungono innumerevoli riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. Anche a livello militare, lo sport consente affiatamento tra gli atleti anche al di là della nazionalità di provenienza.

FestaBandieraI giovani devono lavorare sodo ed impegnarsi al massimo, perché solo un lavoro molto duro dà soddisfazione e crea la vera ricchezza della persona: solo così si possono avere stimoli che creano benessere, anche di tipo economico.

Graditissimi ospiti sono stati inoltre due giovani atleti del G.S. Carabinieri, Fabrizio Schembri e Benedetta Ceccarelli, che hanno recentemente ottenuto importanti risultati in ambito nazionale ed internazionale.

In apertura di serata, il Presidente del Lions Club Rimini Riccione Host, Graziano Lunghi, ha salutato, unitamente al Presidente del Panathlon Club Maurizio Campana, tutte le numerose autorità civili e militari e lionistiche presenti alla manifestazione: partecipazione che testimonia l’interesse e la gratitudine della collettività per il fondamentale lavoro svolto dalle nostre Forze Armate al servizio dei cittadini.

Tra i presenti, anche il campione riminese Roberto Manzi che ha ricordato con emozione ed orgoglio la propria brillante carriera sportiva culminata nella medaglia di bronzo vinta con la squadra di spada alle olimpiadi di Los Angeles 1984.

Lion Monica Sardonini

 
2 girls 1 cup