PDF Stampa E-mail

Il Lions Club Rimini Riccione Host  

ed i  Lions Clubs della Romagna, assieme al Panathlon Club di Rimini incontrano la Comunità di San Patrignano per il 25^ anniversario della sua fondazione

Martedì 2 dicembre il Lions Club di Rimini Riccione Host, promotore dell’iniziativa , ed i Lions Clubs di Cesena, Cervia-Cesenatico, Cervia Ad Novas, Montefeltro, Morciano,Riccione, Rubicone e Russi , oltre al Panathlon Club di Rimini si sono ritrovati a San Patrignano , assieme ai ragazzi della Comunità e ad Andrea Cuccioli, per festeggiare i venticinque anni dalla sua fondazione.

Dopo una visita ad alcuni dei numerosi laboratori dove operano i ragazzi , i numerosi soci presenti, oltre 240 persone , hanno potuto cenare “nella sala mensa” assieme a tutta la Comunità per poi trasferirsi in teatro dove si è svolto l’incontro ufficiale.

Il Presidente del Lions Club Rimini Riccione Host, dr.Oreste Di Giacomo, ha rivolto a nome di tutti i clubs presenti un caloroso e sentito saluto mettendo in risalto l’importanza del lavoro svolto in tutti questi anni che ha reso San Patrignano un punto di riferimento a livello nazionale nel recupero della tossico dipendenza . Il segreto di questo successo, ha continuato Di Giacomo, sta nell’ attenzione ai valori dell’uomo ed all’amore verso chi è stato emarginato dalla società.

Dopo la visione di un breve documentario è intervenuto il dr. Andrea Muccioli che ha raccontato la storia e le difficoltà vissute dalla Comunità sin dai suoi albori. Nel ringraziare tutti gli intervenuti che hanno voluto portare in tal modo una forte e sentita testimonianza , ha rammentato gli ideali ispiratori che allora, grazie al padre Vincenzo, ed ancora oggi, grazie a tutti i responsabili della Comunità, guidano il lavoro delle tante persone, uomini e donne, che dedicano la loro vita agli altri, a salvare quella parte dei nostri giovani più debole e sofferente.

Al termine, dopo diversi interventi dei presenti e domande di approfondimento rivolte al dr. Muccioli , i Presidenti dei Clubs presenti hanno consegnato una targa commemorativa della serata alla Comunità a cui si è affiancata la “coppa dei valori della sportività” donata dal Panathlon club.

Il dr. Muccioli, nel rigraziare ancora tutti i presenti, ha confermato la disponibilità della intera comunità ad accogliere altre iniziative come questa che testimoniano la vicinanza della società civile ai problemi della tossico dipendenza ed ai giovani di San Patrignano.

 
2 girls 1 cup