PDF Stampa E-mail

INTRIGANTI  CONVERSAZIONI

 

DSCN8774

Mercoledì sera 9 maggio nella stupenda sala di rappresentanza dell’Agriturismo “Le antiche macine” a Montalbano, abituale sede del Lions Club del Rubicone, con la partecipazione di un numeroso uditorio, ha avuto luogo un interessante e al tempo stesso gradevole meeting conviviale interclub fra i soci dello stesso Rubicone e del nostro Rimini Riccione host.
Promossa dai due presidenti, il dott. Clemente Ricci e l’avv. Moreno Maresi, la serata che andava a rafforzare i legami fra i due Club, si è sviluppata all’insegna di un’atmosfera piacevole, intrigante, garbata, intrisa  di autentica amicizia.
Ospite  e  relatore è stato il dott. Maurizio Bossi,  medico andrologo e sessuologo di fama internazionale,  che ha affrontato  la tematica in termini interattivi con una  conversazione ricca di dati clinici ma condotta con  toni familiari ed un  totale coinvolgimento dei presenti.
“Ancora adesso, dopo 40 anni e più dalla proclamazione della libertà sessuale, ci troviamo comunque tutti, giovani e meno giovani, indipendentemente da cultura e latitudine, a fare i conti con  i problemi del sesso. L’aver staccato la sessualità dalla procreazione e il piacere dai sentimenti,  il poter scegliere il partner per amore, il concepire la medicina come terapia del piacere e della felicità, tutto ciò ha comportato comportamenti  liberi e disinibiti, ma ha provocato contestualmente  tanta confusione e insicurezza.  E il problema sembra ancora più complesso se si prende in esame il mondo dei giovani, dipendenti da “pillole”. Non creiamo dei mostri ma educhiamoli alla sessualità perché  non  di sole  pillole vive l’uomo. Viviamo l’amore con amore.”  
DSCN8784 - CopiaCosì il prof. Bossi ha iniziato la sua conversazione; poi da grande affabulatore qual è ha risposto, secondo scienza e coscienza, alle numerose domande che gli sono pervenute attraverso anonimi e pungenti bigliettini da lui stesso sollecitati in apertura di serata. Ha conquistato, divertito e incantato tutti  non solo per la sua preparazione scientifica e culturale ma per il buon senso, la capacità di essere in grado di stimolare la platea secondo l’antica pratica della maieutica, la disponibilità ad ascoltare e a rispondere ai quesiti, la voglia di comprendere, la vena umoristica, l’ affabilità e l’eleganza nel porsi.  E, lombardo in terra di Romagna, ha concluso citando Pascoli  e il Gelsomino notturno, il fiore che nello svolgersi della poesia acquista affascinanti  e delicate connotazioni erotiche
….
Per tutta la notte s’esala
l’odore che passa col vento.
Passa il lume su per la scala;
brilla al primo piano: s’è spento...
È l’alba: si chiudono i petali
un poco gualciti; si cova,
dentro l’urna molle e segreta,
non so che felicità nuova.

 
 
 
 
 
2 girls 1 cup