PDF Stampa E-mail

Passaggio dei poteri

al LIONS RIMINI-Riccione Host fra
l’Avv. Moreno Maresi ed il Dr. Maurizio Della Marchina

 

Martedì sera 19 luglio nella splendida cornice del Rock Island sul molo di Rimini, si è svolta la cerimonia del passaggio dei poteri lionistici, campana e martelletto, fra l’Avv. Moreno Maresi e il Dr. Maurizio Della Marchina. Nel corso della serata allietata da tante belle ed eleganti signore si è data ufficialità all’ingresso di tre nuovi soci lions: l’Avv. Alberto Costanzi, il Dott. Antonio Carasso e l’Arch. Daniele Bianchi. Al termine abbiamo intervistato il past-president Avv. Moreno Maresi che, come felice tradizione lionistica, ci ha illustrato gli argomenti ed i services più qualificanti del suo mandato presidenziale.
“Dovendo fare un bilancio dell’anno Lionistico 2011-2012, posso sinceramente affermare che è stato per me un onore ed un piacere servire il LIONS RIMINI-Riccione Host ed oggi più che mai sono convinto che far parte di questa associazione sia per tutti i soci lions motivo di autentico orgoglio. L’anno lionistico che si sta chiudendo è stato un anno difficile ma allo stesso tempo molto stimolante; difficile perché l’attuale situazione economica che stiamo vivendo ha reso indispensabile un concreto e più diffuso intervento da parte del nostro club per andare incontro ai bisogni, e stimolante perché è proprio nelle difficoltà che si possono apprezzare le doti umane delle persone, che si sono adoperate con altruismo e senza risparmiarsi. Ebbene proprio quest’ultimo aspetto sarà per me il ricordo più forte che mi porterò nel cuore, l’aver scoperto e meglio conosciuto tanti amici lions ed averne apprezzato le qualità e la generosità d’animo”.
Il Presidente Maresi premia con la Melvin Jones il socio LunghiLei non ha mai nascosto di avere un’anima sportiva e una visione d’insieme tesa a fare squadra, a valorizzare il lavoro di tutti. E questa chiave di lettura le ha aperto il cuore e le porte di casa dei suoi più stretti collaboratori del direttivo, che si sono superati nel dare il meglio di se stessi. E’ d’accordo con questa valutazione?
“Che lo sport sia palestra di sane tradizioni e di vita, è universalmente riconosciuto e accettato. Così com’è vero che io pratico tuttora lo sport perché è tra le altre cose un’attività di squadra, che  favorisce il lavoro di gruppo. Il collettivo. Ma nello specifico ruolo di presidente del L.C. Rimini-Riccione Host, mi ha colpito la sensibilità di tutti coloro che, dietro semplice richiesta, si sono resi subito disponibili a “fare squadra” dandosi da fare per il raggiungimento di quelli che sono gli scopi del lionismo; e quindi l’unica cosa che mi sento di dire è un grandissimo grazie a tutti. Grazie di avermi offerto la possibilità di guidare il club nell’anno lionistico 2011-2012; grazie per aver partecipato a tutte le iniziative che insieme al Consiglio Direttivo abbiamo realizzato; grazie soprattutto perché ognuno dei soci lions, anche con piccoli gesti, ha fatto qualcosa di importante per il nostro club e per tante persone che soffrono o che sono ai margini del vivere civile”.
Il suo anno di presidenza, grazie ad un attenta politica di contenimento dei costi, è stato caratterizzato dalla realizzazione di diversi services. Ce li vuole indicare?
“Volentieri. Tra i tanti che abbiamo realizzato rammento quello a favore di Casa Mundi per la realizzazione di una casetta in Bangladesh; la Borsa di Studio intitolata al Beato Alberto Marvelli a favore di uno studente della provincia di Rimini;il service internazionale “Pianta un milione di alberi”;  il contributo destinato alla realizzazione del “Progetto di supporto psicologico ai pazienti e ai familiari” dell’ Associazione Alzheimer di Rimini; l’acquisto di protesi acustiche per bambini sordomuti in Albania; il service svolto insieme al past-president Monica Sardonini per l’acquisto di un polisonnigrafo e di due sollevatori per gli ammalati di SLA donati all’associazione AISLA di Rimini; più altri contributi destinati ai terremotati dell’Emilia; alla Coop. giovani di Rimini; alle adozioni a distanza ai bambini del Bangladesh ed il premio “Melvin Jones” attribuito al socio Graziano Lunghi la cui somma è stata destinata al fondo Lions International per la realizzazione di un progetto umanitario. Infine, il service distrettuale raccolta occhiali usati (quest’anno grazie alla collaborazione con le Farmacie di Rimini, che ringrazio pubblicamente), sono stati raccolti 1800 paia di occhiali, da destinare alle popolazioni dell’Africa e dell’Asia. La cifra totale di tutti questi services ha raggiunto l’ammontare di oltre 23.000 euro”.
Fra le note più liete del suo anno di presidenza abbiamo potuto registrare le serate e i numerosi intermeetings imperniati su argomenti socio-culturali di ampio respiro e con relatori di indubbio valore e prestigio. Ce li vuole elencare?
I nuovi soci  Daniele Bianci Presidente Maresi Antonio Carasso e Alberto Costanzi“Con piacere. Lei mi offre infatti un formidabile assist. Il primo incontro informale è stata la serata in riva al mare, sulla spiaggia di San Giuliano, tenutasi il 14 luglio 2011. Poi, di seguito, c’è stato e l’incontro con il noto esperto d’arte Fabio Isman ed il giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Pesaro Dr.ssa Lorena Mussoni, sul tema dei  tesori dell’arte italiana trafugati all’estero, svolto con il Lions Morciano, cui hanno fatto seguito: la “Festa della bandiera” (08/11/2011) organizzata con il contributo del socio Aleardo Maria Cingolani e con la presenza dell’Ammiraglio di squadra Marcantonio Trevisani, del Colonnello C.C. di Rimini, Luigi Grasso, del Colonnello della GDF di Rimini, Mario Venceslai e del Questore di Rimini, Oreste Capocasa. L’incontro si è tenuto in intermeeting con gli amici del Lions Malatesta; la serata (22/11/2011) condotta dal nostro socio Luigi Foschi sul tema “Arengo, comunità e potere” in intermeeting con il Lions Club San Marino Undistricted; gita a Vicenza (27/11/2011) ospiti del Lions Club Vicenza Host; la serata (06/12/2011) dedicata al primo premio Nobel riconosciuto ad una donna di colore, capo di stato della Liberia, con la gradita presenza della nota giornalista RAI ed attuale direttore di SmTv San Marino, Carmen La Sorella; il meeting (17/01/2012) dedicato allo sport ed in particolare ai medagliati olimpici riminesi con l’eccezionale partecipazione degli olimpionici Maurizio Stecca per la boxe, Renzo Vecchiato per il basket e Roberto Manzi per la scherma; la serata magistralmente condotta dal nostro socio Giorgio Betti e dal giornalista di Icaro Tv Roberto Bonfantini ha visto la presenza degli amici del Lions Rubicone e del Panathlon di Rimini; gita (10-11-2012 febbraio) al CERN a Ginevra; affascinante ed intrigante serata (21/02/2012) dedicata a Francesca da Rimini con la presenza del noto studioso Ferruccio Farina; la serata (06/03/2012) dedicata al tema della “Giustizia Penale”, con l’autorevole presenza del Prof. Avv. Achille Melchionda di Bologna e del Sost. Procuratore della Repubblica di Rimini Dott. Davide Ercolani, in intermeeting con il Lions Montefeltro; la conferenza (22/03/2012) sul “Turismo sostenibile” organizzata insieme agli amici del Lions di San Marino, che ha visto la partecipazione del presidente della Provincia di Rimini Dr. Stefano Vitali e del ministro alla Pubblica Istruzione e Cultura della Repubblica di San Marino, Dr. Romeo Morri; la serata conviviale (10/04/2012) con il Lions Club Malatesta, con la presenza del Governatore del Distretto 108 A, Giulietta Bastioni Brattini; l’asta dei vini tenutasi il 22 maggio con la partecipazione del sommelier Bruno Piccioni in intermeeting con il Club 41; la celebrazione dello storico gemellaggio con il Lions di San Marino tenutasi il 9 luglio presso l’Aula Magna dell’Università (ex chiesetta del monastero di Santa Chiara) di San Marino, alla presenza dell’ Ambasciatore d’Italia Giorgio Marini e del delegato del Governatore del Distretto 108 A, Vincenzo Rivizzigno. Da ultimo, un grazie davvero speciale al Consiglio Direttivo, composto dal past president Monica Sardonini, dai vice presidenti Maurizio della Marchina e Maurizio Morolli, dal segretario Guido Zangheri, dal cerimoniere Graziano Lunghi, dal tesoriere Marco Petrucci, dal censore Oreste di Giacomo, dai consiglieri Fabrizio Botteghi, Alessia Valducci, Marco Pironi, Edoardo Pinto e dal presidente del comitato soci: Bruno Currò Dossi. In chiusura di questa nostra lunga chiacchierata, mi consenta di rivolgere un affettuoso e caloroso augurio di buon lavoro al nuovo presidente e al nuovo consiglio direttivo per il conseguimento degli scopi del nostro club nel corso dell’anno lionistico 2012-2013”.                                                       

Giorgio Betti

 

 
 
 
2 girls 1 cup