Fonti normative e prassi parlamentare

ARTICOLO X

Fonti normative e prassi parlamentare

 

Sono fonti normative gli Statuti e Regolamenti Internazionali, Multidistrettuali e Distrettuali nonché le deliberazioni dell'Assemblea assunte con le previste modalità. Salvo quanto diversamente stabilito nel presente Statuto che per il principio di specialità costituisce fonte normativa primaria, tutte le questioni di ordine o di procedura riguardanti le riunioni o le azioni del Club o del Consiglio Direttivo o di qualsiasi Comitato, dovranno essere determinate in conformità al "Robert's Rules of Order Riveduto" ed eventuali successivi emendamenti.

Perché strettamente connesse, si indicano le seguenti norme di riferimento:

STA TUTO INTERNAZIONALE - Art. III Sezione 2 terzo comma

"Un Lions Club sarà considerato legalmente costituito soltanto quando la ''Charter'' sarà stata ufficialmente rilasciata in base alle procedure stabilite di volta in volta dal Consiglio di Amministrazione Internazionale .

L'accettazione della "Charter" da parte di un Lions Club significherà la ratifica dello Statuto e Regolamento dell'Associazione ed il consenso da parte di detto Lions Club che i suoi rapporti con questa Associazione siano regolati ed applicati da questo Statuto e Regolamento in osservanza delle leggi in vigore di volta in volta, nello Stato ove ha sede l'Associazione Internazionale dei Lions Clubs".


STATUTO DEL MULTIDISTRETTO I08 ITALY - Art.42

 

  1. Ogni club può adottare il proprio Statuto che non sia in contrasto con le norme degli Statuti e Regolamenti Internazionale, Multidistrettuale e Distrettuale.
  2. Le delibere relative all'adozione e quelle di modifica devono essere trasmesse al Governatore entro trenta giorni per la ratifica.
  3. I Clubs che non abbiano adottato un proprio Statuto o che non abbiano ottenuto la ratifica di cui al precedente comma 2, sono regolati dallo Statuto tipo di Club.

 

STATUTO DEL DISTRETTO 108 A - Art.41

a) Ogni Club del Distretto può adottare un proprio Statuto e Regolamento che non sia in contrasto con le norme degli Statuti e Regolamenti Internazionale, Multidistrettuale, Distrettuale e dello Statuto Tipo di Club.

b) Lo Statuto e Regolamento del Club e le successive modifiche , devono essere sottoposti alla preventiva approvazione del Governatore Distrettuale ed entrano in vigore il giorno successivo alla stessa.

e) I Clubs che non abbiano adottato un proprio Statuto e Regolamento o che non ne abbiano ottenuto l'approvazione, sono regolati dallo Statuto tipo di Club redatto dal Distretto sulla scorta di quello consigliato dalla Sede Centrale.

     
    2 girls 1 cup