PROGETTO MARTINA: "La Prevenzione dei Tumori sui banchi di Scuola" PDF Stampa E-mail
Scritto da Prof. Grazia Urbini   
Venerdì 14 Marzo 2014 22:21

La prevenzione dei tumori sui banchi di scuola. Non per creare allarmismo. L'esatto contrario: trasmettere consapevolezza e serenità. Fornendo le conoscenze. Stimolando sagge azioni di prevenzione.
Il Lions Club Rimini _Riccione Host, attento alle problematiche giovanili, per il secondo anno ha voluto proseguire il suo impegno proponendo il Progetto Martina. L'iniziativa è patrocinata dal Senato della Repubblica, dai Ministeri della salute dell'istruzione, dalla Lilt, dalla fondazione Umberto Veronesi.
Il progetto nato nel 1999 ricorda la giovane vita spezzata di Martina, una ragazza colpita da un tumore alla mammella. Obiettivo è quello di informare i giovani sulle varie modalità di lotta e prevenzione ai tumori, patologie da cui si sentono lontani sia fisicamente che psicologicamente, sulla possibilità di Evitarne alcuni, sulla opportunità della diagnosi precoce e sulla necessità di cambiare stili di vita proprio in età giovanile.

Questi sono gli obiettivi del Progetto Martina che si sono concretizzati  in un incontro che si è tenuto martedì 25 febbraio 2014 presso l' ITES Roberto Valturio di Rimini Organizzato dal Lions Club Rimini Riccione Host.
Dopo l'esperienza del 2013 quest'anno sono stati coinvolti 230 studenti del quarto e quinto anno dell'ITES Valturio di Rimini. Grazie alla collaborazione del Dirigente scolastico, Daniela Massimiliani , della Professoressa Grazia Urbini e del Dott. Giovan Franco Arseni , quest'ultimo socio del Lions Club Malatesta, gli studenti hanno potuto assistere a una conferenza tenuta dalla dottoressa Gamberini ginecologa e dalle dottoresse Barzotti e Santelmo entrambe oncologhe dell'Ospedale di Rimini.
I medici, con linguaggio chiaro e comprensibile, hanno illustrato alcune tipologie di tumori, descrivendone le possibili origini e l'evoluzione.
Ci si è soprattutto soffermati sul fatto che alcune patologie tumorali non "capitano per caso"ma sono fortemente influenzate dallo stile di vita: se la causa è nota è possibile cercare di eliminarla o almeno contenerla o modificarla.
La conoscenza è l'arma più efficace per contrastare queste patologie e la scuola rappresenta il luogo Vocato alla trasmissione di essa. È per questo motivo che  i Lions ,che tra i propri obiettivi hanno quello di "prendere attivo interesse al benessere civico, culturale, sociale morale della comunità" ,hanno inteso confrontarsi con i giovani su una tematica di così grande rilevanza.

Grazia Urbini

 cid 5D51DAFD-04F0-4767-BD94-D99C1565326A      cid 13C13E86-E9E9-4C7E-85EB-EFDA4F8D5975 

cid 0A0FD833-CB68-4FD0-A04C-77D2D546E7D4    cid 5AD6B2C5-0A3D-45A9-8572-CD1391624867 

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Maggio 2014 20:53
 
2 girls 1 cup